Carvico

Blasonatura

Partito; nel PRIMO d’argento alla chiesa di rosso sinistrata da un campanile dello stesso; nel SECONDO d’azzurro all’albero di gelso, accollato da un tralcio di vite pampinato e fruttato di due d’oro. (DPR 18/3/1969, CONCESSIONE)

Note

 
Omeopatia e preparazioni galeniche
Dott. Enrico Reggiani

CARVICO (BG) Via Don Pedrinelli, 16 tel. 035.791096

info@farmaciapellegrini.com

www.farmaciapellegrini.com

 

Ricostruendo la storia dello stemma di Carvico, sulla base della documentazione rinvenuta, sono emersi dei contrasti tra gli enti preposti alla sua concessione e il sindaco Giuseppe Locatelli, che difese il proprio operato con particolare veemenza. Il progetto araldico, ideato dallo Studio Araldico di Genova, ricorda nella chiesa quella di San Martino, eretta nei primi anni del 1300, nel gelso e nella vite le principali colture di tali piante nel territorio. Con delibera di consiglio comunale del 16 marzo 1968, l’amministrazione accolse lo stemma con entusiasmo, in quanto valida espressione delle caratteristiche del Comune.

Il parere dell’Archivio di Stato di Bergamo del 3 luglio 1968 fu abbastanza critico non tanto nella scelta degli elementi, ma nella giustificazione storica. Il reggente dell’archivio, Mario Salotto, ritenne che le informazioni scritte nella relazione fossero incomplete, inesatte e avulse dal contesto comunale. Il primo cittadino, Giuseppe Locatelli, con una lettera prolissa del 2 ottobre 1968, osò dissentire e contestare il precedente parere: — la chiesa raffigurata nella prima parte dello scudo è simbolo della parrocchiale di San Martino esistente nel Comune di Carvico; similmente il gelso e la vite, che sono disseminati nel territorio.

A fronte di queste motivate controdeduzioni, il sindaco concluse la missiva con le seguenti parole:

questa amministrazione non saprebbe come giustificare meglio di così le figure che dovranno apparire nel proprio stemma…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su