Costa Valle Imagna

Blasonatura

D’oro alla fascia di azzurro, accostata in capo da tre stelle dello stesso ordinate in fascia ed in punta da un monte di tre cime, la centrale più elevata, al naturale. (DPR 8/10/1976, CONCESSIONE)

Note

Attorno agli anni Quaranta del secolo scorso, il Comune di Costa Valle Imagna affidò la progettazione di uno stemma allo Studio Araldico di Genova che propose un bozzetto ex novo. Questa prima istanza dovette interrompersi a causa dei conflitti. Una decina di anni più tardi, il 30 marzo 1951, il sindaco Giovanni Mazzoleni con il consiglio comunale approvò il bozzetto precedentemente elaborato. Nonostante le figure generiche, secondo lo Studio Araldico, lo stemma ritrae la reale situazione storica del luogo, mettendo bene in evidenza la remota e la principale occupazione di questi abitanti dediti al commercio ambulante e l’alta ubicazione dell’abitato ben riconosciuta stazione climatica. Le motivazioni si trovano nell’esigua relazione: — il progetto vuole ricordare nella fascia di azzurro la strada ove gli abitanti del luogo, fin da tempo remoto praticavano il commercio ambulante; i tre monti di verde, il mediano più elevato, rendono il profilo altimetrico del luogo, e noi aggiungiamo tre stelle di azzurro, per simboleggiare il capoluogo e le frazioni dipendenti, che costituiscono il complesso demografico e edile del comune di Costa Valle Imagna. Lo stemma ricevette il parere positivo dall’Ufficio Araldico della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Su fondo d’oro la fascia d’azzurro, pezza orizzontale che occupa la parte centrale dello scudo, è accompagnata in alto da tre stelle disposte secondo la sottostante fascia, in orizzontale, e in basso da un monte di tre cime.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su