Telgate

Blasonatura

D’oro, al castello di due palchi, d’azzurro, merlato alla ghibellina, il palco inferiore merlato di cinque, quello superiore di tre, esso castello chiuso di nero, finestrato dello stesso, di due nel palco inferiore, di uno nel palco superiore; al capo di azzurro, caricato dalla croce latina di argento, posta in sbarra e in prospettiva, e attraversata dalla conchiglia concava, con le orecchie all’ingiù, dello stesso. (DPR 27/3/1992, CONCESSIONE)

Note

Nonostante la recente concessione, risalente all’inizio degli anni Novanta del secolo scorso, lo stemma di Telgate è antico.

Già nel 1931, il 20 marzo, il podestà del paese, Bernardo Bertoncini, con propria delibera avanzò rispettosa istanza per il riconoscimento dell’emblema civico, rinvenuto nello stemmario Gabinetto, di cui il responsabile Giuseppe Locatelli dispose di una copia autenticata.

La Regia Commissione Araldica Lombarda, nella seduta del 28 maggio, purtroppo espresse un parere negativo in quanto le prove addotte non potevano essere accolte perché lo stemmario citato, di recente formazione, della fine dell’Ottocento, non poteva avvalorare l’antichità dello stemma. La pratica si arenò definitivamente. Negli anni Sessanta ci fu un nuovo procedimento per l’approvazione dello stemma, realizzato dallo storico Renato Verdina. Lo scudo contiene tre simboli: un castello, una croce e una conchiglia. Il primo elemento è ripreso dallo stemma dei Conti Gisalbertini, dei Vavassori e dei Marenzi, feudatari del paese. Il borgo era dotato di un castello e di sette torri, di cui ne esistono ancora soltanto due, una delle quali trasformata in campanile. Nel capo di azzurro, la parte superiore dello stemma, la conchiglia concava, con le orecchie all’ingiù dello stesso vuole significare che la pieve locale, una tra le prime di tutta la diocesi, somministrava la funzione battesimale ed esercitava il suo potere su un territorio molto vasto: andava da Trescore a Palosco e dal fiume Cherio all’Oglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su